Gestione Pagina Facebook Efficace

È ora di sfatare un mito, di rendere le cose più chiare a tutti coloro che si accingono a scegliere l’azienda che li aiuti a far crescere la propria pagina.

I “mi piace” totali di una pagina non fanno la differenza o per meglio dire la fanno se questi like sono veri o acquistati. Puoi avere un migliaio di likes ma se non ne hai nessuno nei post che pubblichi non è un traguardo da esaltare.

Anche qui, come per il sito web efficace, esistono pagine Facebook efficaci e non efficaci.

Ma,

Cosa significa pagina Facebook non efficace?

Sono quelle pagine Facebook che sono state create in un momento di “follia” da te o da qualcuno del tuo team e vengono aggiornate quando capita, potrebbero passare mesi, a volte anche anni, da un aggiornamento all’altro.

👉  Ecco cosa succede se non aggiorni mai o ignori la tua pagina Facebook:

Perdita di potenziali clienti / sostenitori

Le persone mettono il mi piace e poi si dimenticano di te: in quell’istante vedi la notifica di un nuovo mi piace spontaneo, un numero in più alla tua raccolta di like. Forse dimentichi che i like spontanei sono prima di tutto persone e come tali si aspettano qualcosa in cambio.

Ti facciamo una domanda: quando parli con un tuo potenziale cliente, lo ignori? Molto probabilmente mi dirai di no ed è professionalmente giusto, forse però non ti rendi conto che i potenziali clienti sono anche coloro che ti cercano on-line.

Che ti piaccia o no siamo entrati nell’era digitale e il web ormai è la nostra seconda realtà e la gestione di una pagina Facebook è diventata essenziale.

Penalizzazione Facebook

Facciamo tre esempi che tutti possano comprendere:

1. Immagina un calciatore che palleggia, la palla continua a rimbalzare costantemente e l’attenzione rimane sempre su di lui.

2. Ora immagina un calciatore che palleggia, ma che ad ogni palleggio lascia cadere la palla anche in questo caso lo spettatore rimane a guardare.

3. Infine immagina un calciatore molto dilettante che non riesce a palleggiare, dopo pochi attimi il suo pubblico se ne va.

Questi esempi sono utili per comprendere come funziona Facebook e i suoi “premi” se così vogliamo chiamarli, la tua pagina è il calciatore, il pallone è il tuo post mentre la frequenza del rimbalzo sono i giorni.

Nell’esempio n.1 la tua pagina continuerà a far rimanere in alto il post giorno dopo giorno e le persone, e quindi i potenziali clienti, continueranno a seguirti e si ricorderanno di te.

Nell’esempio n.2 la tua pagina mantiene costanza nella pubblicazione dei post anche se salta un giorno questo non è penalizzato.

Nell’esempio n.3 la tua pagina pubblica in modo irregolare penalizzando di gran lunga il tuo business e la tua presenza risulta pressoché inutile.

Anonimato

Non aggiorni la tua pagina? Non spendi un soldo per la promozione? Se ti sei iscritto su Facebook perché “ce l’hanno tutti” o per uscire dall’anonimato ma non la aggiorni, continuerai a rimanere  anonimo.

Un’ultima cosa: impara ad utilizzare gli hashtag!